Blog

Ascoltare invece di Udire: Attenzione alla sordità emotiva!

Come allenarti senza giudizio ma con consapevolezza

 

“Il primo dovere dell’amore è ascoltare.” – Paul Tillich

Ascoltare come sentire? No. C’è una differenza. Anzi una profonda differenza!

Se senti qualcosa, sei semplicemente consapevole del suono; non devi fare alcuno sforzo per ricevere i suoni. Puoi fare e pensare ad altre cose ed essere ancora in grado di sentire cosa sta succedendo intorno a te e cosa stanno dicendo gli altri.

Ascoltare allora, cosa significa?

L’ascolto richiede concentrazione. Trattasi di un atto psicologico, non fisiologico.

Trattasi di un atto di amore come dice Paul Tillich: “Il primo dovere dell’amore è ascoltare”.

Trattasi solo di atto d’amore?

Soprattutto, ma anche di consapevolezza.

L’ascolto può e deve essere consapevole!

L’ascolto consapevole fa un passo avanti, arriva la comprensione e la compassione.

Sembra facile, ma non lo è affatto.

“A chiacchiere siam tutti bravi, ma nella realtà casca l’asino”

Come si procede?

Focalizza la tua attenzione: ascolta da vicino ciò che qualcuno sta dicendo.

Invece di ascoltare per metà e pensare a qualcos’altro o a ciò che dirai dopo, con l’ascolto consapevole sei completamente presente e sintonizzato.

L’ascolto consapevole aiuta a creare connessioni con gli altri. Aumenta la comprensione, l’interesse e il rapporto tra te e le altre persone, con amici, familiari e colleghi.

Impara ad ascoltare con attenzione e migliorerai le tue relazioni con gli altri. Sembra una cosa da poco ma è importantissimo, strategico e fondamentale

Passiamo alla pratica

  1. Pensa ad ascoltare come una forma di meditazione. Calma la mente e concentra la tua attenzione sull’ascolto” – Linda Eve Diamond
  2. Pratica l’ascolto riflessivo consapevole con un amico o un collega o un collaboratore che ha bisogno di essere ascoltato per avere un aiuto, per risolvere un problema.
  3. Quando la persona ha finito di parlare, l’ascoltatore deve riassumere o parafrasare ciò che l’oratore ha detto. Ripeti con parole tue la tua comprensione di ciò che l’altra persona ha detto. Inizia con: “provo a ripetere cosa hai detto così mi dici se ho capito bene”
  4. Quando hanno terminato il discorso prova a farti queste tre domande:
    • Quali sono stati i punti principali di ciò che hanno detto?
    • Quali sentimenti erano evidenti?
    • Ho la certezza di aver ascoltato e non interpretato?
    • Ho lasciato andare il giudizio?

Certo, sarebbe abbastanza strano ripetere o parafrasare ciò che hai sentito ogni volta che qualcuno ti ha parlato, ma è soltanto un esercizio che ci consente di allenarci all’ascolto consapevole.

Perché l’ascolto consapevole è così potente? Focalizza l’attenzione, ti aiuta ad ascoltare, a essere consapevole dei sentimenti e incoraggia alle relazioni.

Se hai una azienda e sei un manager e hai collaboratori e gestisci un gruppo l’ascolto consapevole ti aiuterà ad ascoltare, comprendere, capire, avere compassione e ti porterà ad avere risultati

Non ci vogliono manuali di PNL oppure di strategie di marketing o lauree in psicologia per ascoltare con consapevolezza, basta prendersi del tempo per comprendere in maniera compassionevole ciò che gli altri ci stanno chiedendo, basta comunicare.

La comunicazione è una pratica. Per comunicare potrebbe essere utile sviluppare una certa abilità, la buona volontà non basta: occorre imparare, occorre praticare, occorre ascoltare, occorre allenarsi ad ascoltare con empatia, in modo che l’altro senta di essere ascoltato, compreso.

La domanda è: Quanti di noi sono capaci di ascoltare così?

Volendo generalizzare, siamo tutti d’accordo che non siamo abituati ad ascoltare?

Le forme di ascolto sono tante.

Si può ascoltare per dare sollievo, per dare l’opportunità all’altro di “svuotare il sacco” dalle sofferenze e di sentire che qualcuno finalmente lo capisce.

Si può ascoltare per compassione facendo in modo che la compassione ci protegga dalla rabbia e dall’amarezza rispetto alle cose che l’altro dice.

Si può ascoltare con comprensione facendo in modo di capire, comprendere senza giudicare.

È una pratica continua e costante e come nel dialogo del film la forza del campione: “Ci vuole tutta una vita di pratica”.

Quindi in sintesi:

  • Allenarsi
  • Imparare
  • Cercare le modalità per farlo

Se noi cambiamo tutto intorno a noi cambierà

Facile?

Affatto!

Ci vuole impegno e il nostro “ipnotico quotidiano “– il più delle volte – ci allontana dalla pratica.

Nel libro Benessere Donna 300% approfondisco le tecniche della pratica dell’ascolto consapevole e se desideri scoprire come prevenire o uscire da uno stato di malessere, in cui non riesci a

–        Farti ascoltare
–        Farti comprendere
–        Farti apprezzare
–        Farti sentire

Se desideri imparare

–        Ad ascoltare
–        A comunicare
–        Calmare la mente
–        A usare efficacia efficienza ed energia

Tiziana-Iozzi_benessere donna 300%Scarica l’audio e iscriviti alla newsletter di Benessere Donna Academy

 

Entrerai a far parte della community delle donne che – giorno per giorno – acquisiscono tecniche e strategie per vivere in armonia e consapevolezza nel benessere con il coaching.

Scrivimi a info@tizianaiozzi.it per la tua sessione di coaching!

A Pescara oppure online,
Scegli la modalità più comoda.

Iscriviti ai webinar gratuiti al link  https://eventi.webinarpro.it/tiziana-iozzi-academy-webinar-gratuiti/

Tiziana Iozzi

Tiziana Iozzi

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.

Scrivimi su Whatsapp
Posso esserti utile?
Ciao! In cosa posso esserti utile?
Ti risponderò il prima possibile :-)
Powered by