Blog

Ciò che pensiamo, attraiamo - agosto 2022

Ciò che pensiamo, attraiamo

Vuoi diventare milionari@?

Come?

Con il duro lavoro oppure con un colpo di fortuna?

Vuoi avere il potere di realizzare i tuoi progetti di vita personali e professionali?

Desideri raggiungere il tuo potere personale e semmai, perché no?

Triplicarlo?

Questa parola ha un significato enorme se la si analizza: aumentare un qualcosa di tre volte. In questo caso, il potere personale.

Potere!

Hai mai riflettuto sul significato profondo di questa parola?

È quella forza straordinaria che parte da te e che, una volta attivata, trasformerà la tua vita, tanto che nulla sarà come prima.

Nel blog del mese scorso  Triplica il tuo potere personale con il metodo 3E: Efficacia, Efficienza, Energia, ti ho parlato del metodo e di come triplicare il tuo potere personale con il linguaggio, con i pensieri e con la visione che abbiamo di noi stessi, dell’idea che abbiamo di noi e di come parliamo a noi stessi.

Oggi continueremo questo filone perché per arrivare alla massima consapevolezza di sé, la strada è impegnativa, richiede uno switch, un passaggio, un on-off con un interruttore che si posizioni su “modalità on” per fare in modo che “Ciò che pensi, diventi. Ciò che senti, attrai. Ciò che immagini, crei

Quanto i tuoi pensieri influenzano le tue azioni e le tue decisioni?

Un punto importante quando parliamo di risultati e di poter fare è sviluppare le formule indispensabili per rispondere alle sfide. Queste formule vanno acquisite, imparate e messe in pratica e – nella maggior parte dei casi – allenate sempre.

Solo così la nostra comunicazione diventerà performante e quindi, in grado di dare le risposte utili a comprendere se siamo sulla “buona strada” per diventare, attrarre, creare.

Allora la domanda sorge spontanea:

“Quanto i tuoi pensieri influenzano le tue azioni e le tue decisioni?”

Il saper comunicare con gli altri, il portar risultati fuori e dentro la tua vita professionale e personale dipenderà dal tuo linguaggio interiore, andrà ad alimentare la tua leadership naturale, renderà le tue relazioni eccellenti, stabili e performanti e potrai ambire a risultati sempre più importanti e concreti.

Porterai gli altri verso di te, ad ascoltarti e a diventare – per loro – un punto di riferimento!

Ricordi quando ti ho parlato del benessere aziendale?

Argomento approfondito e sviluppato da Antonio Panico, founder di Business Coaching Italia e vincitore del premio internazionale “Business Coach dell’anno” di ‘CEO Today management consulting awards’ del 2021 e del 2022?

Il benessere in azienda si realizza soprattutto con la piena consapevolezza di sé stessi e di una serie di procedure che favoriscano un buon clima aziendale, che comprendono

  • La Leadership e la gestione dei collaboratori,
  • Il Management,
  • Il Marketing,
  • La gestione delle attività di vendita,
  • Il Supporto ai decision maker sulle strategie di mercato,
  • I Percorsi di sviluppo del potenziale delle risorse umane.

 

È proprio qui che entra in gioco il tuo potere personale, e allora come triplicarlo? Con il metodo 3E: efficacia, efficienza, energia. Potercela fare farà la differenza.

Cosa è utile fare?

Come comportarsi con le persone o con i clienti?

Bisogna per prima cosa liberarsi dei vecchi schemi che non ci fanno evolvere.

Come puoi vivere bene se hai convinzioni, pregiudizi, credenze, rispetto alle situazioni esterne e agli altri? Come puoi evolverti se hai pregiudizi e convinzioni limitanti?

Se devi “affrontare” un colloquio di lavoro, ad esempio, vivrò quella situazione con sensazione di disagio, con paura, senza energia.

E perché mai?

Perché uso la parola “affrontare” e davanti a me alzo il muto della paura, dello sforzo, immagino qualcosa di “affrontabile”.

Se invece, devi vivere l’esperienza di un colloquio di lavoro tutto diventa più facile, più easy, più accessibile.

Se cancello la convinzione di “affrontare”, svilupperò un nuovo modo di pensare, svilupperò un dialogo interiore diverso e di sicuro più orientato ai risultati, più performante. È necessario, è utile, è strategico per poter triplicare il tuo potere e per avere l’energia di liberarti di vecchi schemi, di ciò che è obsoleto, di ciò che non serve, non è utile a nessuno e in modo particolare a te.

Quando trasformerai il tuo dialogo interiore avrai triplicato il tuo potere personale.

Non necessariamente bisogna condividere un pensiero, ma si può parlarne, si può negoziare un accordo.

A cosa serve dire “non sono d’accordo con te”?

Accolgo il tuo pensiero anche se non sono d’accordo e ti faccio una domanda.

Cosa puoi fare quindi?

A chi di noi piace essere giudicato? Nessuno. Nessuno ama il giudizio.

Se non lo ami su te stesso, perché lo fai con gli altri? La differenza è come parli a te stesso, il valore che dai alle parole e alla comunicazione verso gli altri.

Amplificare la consapevolezza di te stesso e di chi ti circonda, a cosa ti porta? A qualcosa di strategicamente utile. Se ti metti all’ascolto dell’altro, vuoi darti una possibilità, vuoi dialogare, perché vuoi, devi e desideri darti una possibilità.

E se invece dicessi: “Ho consapevolezza di cosa ho intorno, mi rimetto in gioco, capisco che ci sono tante cose positive”?

Come si amplifica la consapevolezza dell’altro?

Come ti sei messo in gioco?

A cosa serve lamentarti?

Assolutamente a nulla!

Attingi dall’inconscio e cambia il tuo dialogo interiore

Un’altra abilità da sviluppare è attingere dal tuo inconscio, ovvero la parte che ti fa scattare gli allarmi, i campanellini. Il campanellino che ti fa sviluppare la coscienza delle cose e la difficoltà è proprio quella di comprendere quando l’inconscio sta esagerando. Puoi svilupparlo nell’ascolto attivo ovvero nella consapevolezza di te stesso.

Se dicessi all’inconscio:

“Prova a cambiare modalità di comportamento verso quella persona di cui nutri un pessimo giudizio”?

Quali resistenze avresti?

Quali domande ti faresti?

Per esempio:

“Sei stato chiaro, accogliente, empatico?”

“Che tono e sguardo hai usato?”

“Come ti sei rivolto? Quali pensieri hai avuto nei suoi confronti?”

Cambiare il proprio inconscio, orientarlo verso l’accoglienza, sradicare i pregiudizi inevitabilmente ti orienterà verso “l’integrazione” dell’altro e verso la tua libertà perché – che ci piaccia o no – i pregiudizi ci ingabbiano, ci mettono catene.

Ti faccio un altro esempio:

“Posso invitarti a pensare che bella giornata è oggi?”

Dipende!

Da cosa?

Da una serie di variabili e in primis gli stati d’animo di ciascuno.

Non si può generalizzare e – ancor più – invitarti a pensare che sia una bella giornata “quando e se” il tuo stato d’animo non è né di allegria e né di entusiasmo.

Che ci piaccia o no, il nostro dialogo interiore gioca un ruolo preponderante nella nostra vita. E anche nel business, anche negli affari, anche nelle decisioni strategiche aziendali e personali!

Pensa a quante volte hai preso una decisione aziendale o personale o professionale sulla scia delle tue emozioni personali o del tuo dialogo interiore con uno stato d’animo non allineato e non in equilibrio.

La vuoi sapere una cosa?

Quella NON era un’eccezione, ma la regola. Infatti, la maggior parte delle decisioni che prendiamo, anche nel business, partono dalla nostra situazione emotiva e da come parliamo a noi stessi.

Solo che nella maggior parte dei casi semplicemente non ne abbiamo la consapevolezza. Pensiamo di essere perfettamente immuni e distaccati emotivamente dalla situazione e dal contesto.

Ma di fatto NON lo siamo, e non lo saremo mai. Né dobbiamo diventarlo, non sarebbe giusto, perché comunque vada, qualsiasi sia il nostro dialogo interiore bisogna nutrire tutti e tre i cervelli, il primordiale o rettiliano, il limbico e la neocorteccia.

Per poter portare risultati nella tua comunicazione e fare la differenza sarà utile allenarsi a una nuova e amplificata consapevolezza e poi diventerà naturale come bere un bicchier d’acqua.

I filtri sul mondo

Per poter fare ed essere, c’è un aspetto importante da segnalare ovvero i filtri sul nostro mondo.

Cosa sono?

Se la tua intenzione è quella di costruire relazioni solide, è necessario imparare a leggere gli stili e bisogni degli altri e come gli altri interpretano e filtrano la realtà. Soprattutto se sono persone vicine a te, se sono persone che hanno un vissuto da condividere e hanno obiettivi e se sono clienti, colleghi, capi, manager.

Ma se vogliamo costruire relazioni capaci di durare, importante è riuscire a stabilire con le persone chi fa cosa, gli ambiti professionali e le relazioni.

Per esempio, può sembrare una banalità ma è utile leggere i filtri che hanno sul mondo.

Ti faccio un esempio concreto:

Immagina se dicessi a un bambino: “Ti insegno ad andare in bicicletta”. Il bambino però vuole VEDERE come si fa e non SENTIRE come si fa.

Questo cosa sta a significare?

La noti la differenza tra “vedere e sentire”?

Se non notiamo questa differenza sostanziale non accogliamo il “suo modo di stare al mondo”, lo obblighiamo a “sentire” il nostro. Il bambino in questo caso ha un filtro visivo, tu auditivo, e lo stai obbligando a cambiare il suo, gli stai dicendo che deve comprendere con il tuo filtro prevalente.

È questa la comunicazione verso l’altro? È questo un utile modello di comunicazione efficace?

Se desideri avere una comunicazione performante ed efficace e “stupire” gli altri il modelling, ovvero il modellamento, il prendere a modello i modelli vincenti e che portano risultati può essere la strada giusta.

Se anche tu desideri stupire gli altri, devi essere abile e capace di modellare i modelli di successo.

La sfida porta impegno e forza!

Quando vuoi e desideri avere i risultati dalla tua comunicazione, è necessario entrare in empatia con gli altri.

Quando lo fai, sei consapevole di ciò che dici o pensi?

A volte lo fai in una situazione completamente inconsapevole, altre volte in maniera consapevole. La differenza sta tutta nel gap tra conoscenza e non conoscenza. Se sai come l’altro processa il mondo, entrerai in empatia. Sei tu che ti adegui al suo filtro, se usi sistemi sensoriali diversi da una persona avrai difficoltà per comunicare.

Quali sono i filtri sul nostro mondo? Visivo, auditivo e cinestesico. La formula importante si riporta sempre al poter fare, ovvero poter ottenere risultati e triplicare il tuo potere personale.

Ottieni numerosi risultati, entri in empatia, sei ascoltato.

Come fai a conoscere i filtri dell’altro?

Partiamo dall’assunto che se vuoi costruire relazioni durature ed efficaci, essere in empatia con gli altri, è necessario leggere gli stili comunicativi degli altri, i bisogni degli altri altrimenti come potrai triplicare il tuo potere personale?

Come potrai essere efficace, efficiente e mettere energia in tutto ciò che fai e che comunichi?

Per rispondere a queste domande, è bene rivolgersi a esperti del settore come coach e formatori/formatrici, così da essere più sereni e performanti in ambito lavorativo.

Formazione e coaching per triplicare il tuo potere personale: efficacia, efficienza, energia. Coaching, azioni, strategie e opportunità per il tuo benessere.

Come raggiungere i tuoi obiettivi e realizzare i risultati che ti aspetti?

Come riuscire a triplicare il tuo potere?

Chiedere aiuto non è mai sbagliato!

Se desideri comprendere cosa e come puoi fare per realizzare i tuoi progetti di vita professionale info@tizianaiozzi.it perché affidarsi ad una coach che da quasi 30 anni si occupa di imprenditorialità femminile, che si rivolge prevalentemente ma non esclusivamente al magico mondo delle donne, all’Universo femminile può darti innumerevoli vantaggi:

  • velocizzare
  • comprendere cosa è più strategico
  • capire come fare per mettere in campo le strategie utili

Quando nel 2018 ho scritto il mio primo libro Benessere Donna 300% come life coach e facilitatrice del Benessere e ho ideato il “metodo 3E: triplica il tuo potere personale con efficacia, efficienza, energia” pensavo proprio a come fare per aiutare i coachee e semplificar loro la vita. Ho ideato un metodo semplice e pratico per aiutare prevalentemente le donne che desiderano “trovare la rotta”. E non è tutto!

Se non lo hai ancora letto:

Benessere Donna 300% | Facebook

Ascolta i podcast di #benesseredonna su iTunes e Spreaker:

https://www.spreaker.com/show/triplica-il-tuo-potere-personale

Lo stesso obiettivo l’ho perseguito quando ho scritto a 13 mani anche Amati o Amàti questione di accento: un libro che narra l’Amore e che ci spiega che quello che viviamo non accade solo a noi. Un libro realizzato con 12 donne meravigliose sorelle di viaggio e dedicato a tutti coloro che credono che creare rete sia la vera forza di un progetto vincente e che la parola d’ordine che muove il mondo sia l’Amore. Un libro che contiene così tante storie diverse l’una dall’altra che arricchiscono la vita di tutti di esperienze, che trasferiscono modelli di vita a cui ispirarsi a dai quali trarre insegnamenti.

Se non lo hai ancora letto:

https://www.masciulliedizioni.com/prodotto/amati-o-amati/

Ma torniamo al benessere e andiamo verso l’efficacia, l’efficienza e l’energia e chiediamoci: “Quali sono i vantaggi di ricorrere al coaching e alla formazione e come queste due attività così vicine ma così lontane si integrano con il metodo delle 3E?”

Sia la formazione che il coaching possono supportarti a:

  • Rendere possibile e realizzabile il tuo obiettivo di vita personale e professionale;
  • Crearti aggiornamento finalizzato ai tuoi obiettivi di business;
  • Sostenerti nell’acquisire tecniche e strategie per sviluppare le tue potenzialità;
  • Metterti nella condizione di acquisire una profonda consapevolezza e nella condizione oggettiva di come affrontare superare qualsiasi sfida;
  • Condurti a riconoscere la tua unicità e il tuo valore;
  • Condurti a migliorare le tue strategie di comunicazione e di azione;
  • Valorizzarti e renderti protagonista del tuo successo.

I vantaggi del coaching e della formazione, quindi, sono innumerevoli e fin qui ne abbiamo descritti davvero pochi. Vuoi conoscerli?

Desideri un affiancamento concreto per sistematizzare il tuo business?

Desideri farti affiancare nel trovare le strategie online e offline per rendere la tua azienda, la tua immagine e il tuo brand performante?

Desideri creare un modello di marketing adatto al tuo brand?

Per esempio, se non hai competenze specifiche nel neuromarketing, nelle vendite, nel social media marketing, nel copywriting, nel blogging, nel time management, nelle strategie online e offline e ti piacerebbe imparare, non esitare a scrivermi per una sessione di coaching gratuita in cui andremo insieme ad individuare le tue esigenze specifiche di formazione e aggiornamento.

Desideri focalizzarti sulla tua una meta specifica e non hai gli strumenti e le tecniche per farlo?

Hai bisogno di farti affiancare da una coach per indirizzare i tuoi obiettivi di vita personali e professionali, organizzare la tua azienda e formare il tuo personale?

Se ti risultasse complesso e impegnativo mettere giù un progetto di impresa o di vita professionale e lavorativa, ma lo desideri da tanto allora scrivi a info@tizianaiozzi.it per la tua sessione di coaching gratuita oppure per un appuntamento nel mio studio di Pescara a Corso Manthonè, 62

Chiama +39 335 6408456

Se invece hai un’azienda e desideri trovare il tuo posizionamento, vuoi farti coadiuvare nelle strategie online e di social media marketing allora puoi rivolgerti alla agenzia di comunicazione e pubblicità YES-WEB di Pescara di cui curo e creo strategie di comunicazione finalizzate agli obiettivi aziendali, come PR, DIGITAL STRATEGIST & COMMUNICATION MANAGER.

Tiziana Iozzi

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.