Blog

Clima aziendale e produttività: il cocktail esplosivo per il tuo business di successo

Il clima aziendale e la produttività sono elementi chiave per un’impresa. Pensale un po’ come se fossero delle sorelle, senza l’una non potrebbe esserci l’altra. Senza il clima aziendale giusto, la produttività di un’azienda potrebbe vacillare da un momento all’altro, potrebbe non essere più stabile e portarti a dover rincorrere problemi di assessment organizzativo piuttosto che concentrarti sul fatturato.

Nel blog del mese scorso Autoefficacia tutti gli step per un business di successo ti ho parlato dell’autoefficacia come strumento per raggiungere i tuoi obiettivi professionali e di vita; un modo per creare il tuo business, consolidarlo e migliorare il fatturato.

Allora, la domanda è: “Quali sono tutti gli step per il tuo business di successo?”

Ne hanno parlato e approfondito intere letterature, ma a volte, rileggerlo in un’altra prospettiva può chiarire quel “tassello” mancante, può restituirci un altro punto di vista prezioso per scoprirlo.

L’autoefficacia gioca un ruolo fondamentale nella vita di tutti ed è l’ingrediente segreto per avere un business di successo e, dunque, aumentare la produttività della tua azienda. Tuttavia, mi permetto di dirti che questa ricetta per essere davvero perfetta ha bisogno della spiegazione di un altro fattore molto importante, il clima aziendale.

Se ben ricordi, nel blog di giugno ti avevo specificato che fare impresa significa fare imprenditorialità ma tutto nell’azienda deve funzionare, i collaboratori devono essere performanti per raggiungere i livelli di produttività richiesti; pertanto, occorre serenità sul posto di lavoro.

Oggi affronteremo questo argomento dal punto di vista della produttività.

Quanto influisce il clima aziendale su di essa?

Se senti di non essere seren@ quando ti rechi sul posto di lavoro, se sei a capo di un’azienda e i tuoi collaboratori non sono soddisfatti, se non producessi quanto vorresti, se hai qualsiasi tipo di dubbio sul tuo modo di fare impresa, allora continua a leggere perché questo blog fa al caso tuo!

Clima aziendale, l’elemento chiave del rapporto tra azienda e persone

Il clima aziendale è un elemento chiave nella valorizzazione del rapporto tra impresa e persone, come ci spiega un interessante articolo di Randstad, multinazionale olandese che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane. Un clima aziendale positivo favorisce una produttività maggiore, il raggiungimento degli obiettivi prefissati e, soprattutto, il coinvolgimento e la motivazione dei tuoi collaboratori. Al contrario, le tensioni, lo stress, i disagi possono minare il benessere aziendale, pertanto influenzare negativamente la qualità e la produttività del lavoro.

A questo punto, starai pensando: “Facile parlare, ancor più difficile organizzare!”

Su questo non ci sono dubbi, e allora permettimi di rigirarti la domanda se sei a capo di un’azienda. Se fossi uno dei tuoi collaboratori, ti piacerebbe lavorare sotto stress? Saresti in grado di produrre nel caos più totale? Non credo!

Infatti, secondo i risultati dell’Employer Brand Research 2022, ricerca di Randstad che fotografa l’attrattività delle aziende per i potenziali dipendenti, tra gli elementi più ricercati dai potenziali candidati quando si è alla ricerca di un lavoro ci sono l’atmosfera positiva in ufficio e il work life balance (il giusto equilibrio tra vita e lavoro).

I fattori più importanti quando si sceglie se restare nello stesso posto di lavoro o abbandonarlo sono cinque:

  1. Buon equilibrio tra vita privata e professionale;
  2. Atmosfera di lavoro positiva e piacevole;
  3. Retribuzione e benefit giusti e interessanti;
  4. Sicurezza del posto di lavoro;
  5. Visibilità del percorso di carriera.

E quindi cosa fare?

Occorre fare un’analisi periodica del clima aziendale perché se da un lato ti permette di testare l’ambiente lavorativo, dall’altro ti aiuta a prevenire l’insorgere di nuovi problemi e a tenere tutto sotto controllo.

Pensaci bene, prima di diventare il capo di un’azienda, ricordi i primissimi giorni di lavoro?

Ricordi l’ansia di dover portare a termine tutti i progetti anche a costo della tua salute?

Ricordi lo stress lavorativo?

Il non sentirsi apprezzati dal capo?

Impossibile non ricordare questi momenti, ci siamo passati tutti.

I collaboratori della tua azienda vogliono solo sentirsi considerati, valorizzati e parte attiva del processo. So che probabilmente non apprezzerai ciò che ti sto per dire, ma sappi che senza i collaboratori un’azienda non funziona. L’automobile ha bisogno di quattro ruote per camminare, così come l’azienda ha bisogno dei collaboratori per restare in piedi.

Come si misura il clima aziendale?

Per misurarlo occorre affidarsi ad una serie di questionari da sottoporre ai tuoi collaboratori in modo anonimo. I temi trattati potrebbero essere i seguenti:

  • Motivazione;
  • Retribuzione;
  • Carico del lavoro;
  • Qualità del rapporto tra azienda, superiori e colleghi;
  • Coesione di gruppo;
  • Sostegno da parte dei superiori;
  • Valorizzazione dei risultati.

Alcune strategie per migliorare il clima aziendale

Ti sei res@ conto che qualcosa non va nella tua azienda?

Ti piacerebbe migliorare il clima aziendale?

Vuoi dare voce ai tuoi collaboratori?

Vuoi incrementare la tua leadership in modo sano e concreto?

Non restare fossilizzato sui vecchi modelli di azienda, modernizzati, aggiornati e segui questi piccoli consigli per migliorare il tuo luogo di lavoro. Anzi, non voglio chiamarli consigli ma strategie.

Ti starai chiedendo perché?

Sono strategie perché tutto è finalizzato al miglioramento della tua azienda. E sai cosa accade quando l’azienda migliora? PRODUCE.

  1. Crea un buono spirito di squadra;
  2. Valorizza al meglio il lavoro dei singoli: di questo ne parla anche Antonio Panico, founder di Business Coaching Italia e vincitore del premio internazionale “Business Coach dell’anno” di ‘CEO Today management consulting awards’ del 2021 e del 2022, nel suo blog dedicato alla Leadership;
  3. Poni obiettivi chiari;
  4. Gestisci con molta attenzione la pianificazione del lavoro;
  5. Evita gli eccessi di protagonismo (a chi piacciono i “so tutto io”?);
  6. Migliora gli spazi in cui svolgere il lavoro.

Cosa si intende per idea imprenditoriale?

Per idea imprenditoriale si intende un progetto di impresa, la realizzazione di un servizio, il miglioramento significativo di un bene materiale o più romanticamente parlando, la realizzazione di un sogno. Ed è proprio in questa ottica che si stabilisce la seconda edizione del Premio Visionaria – Adriatic Innovation Forum, premio alla startup o all’idea di impresa più innovativa di ben diecimila euro.  Un format permanente con tutte le componenti territoriali interessate a creare un ecosistema dell’innovazione per lo sviluppo economico abruzzese. La seconda edizione di Visionaria si terrà a Pescara dal 21 al 24 novembre 2022 e ideato dalla Camera di Commercio di Chieti e Pescara.

Quali sono i temi trattati?

Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità sono i temi principali: tre parole che sono entrate prepotentemente nel nostro uso, nella nostra società e danno un imprinting importante alla nostra cultura di impresa.

Possono accedere al Premio Visionaria 2022 cinque vincitori di StartCup Abruzzo, dieci tra i vincitori dei premi dei concorsi attivi nella regione Abruzzo per startup e idee innovative promossi dalle associazioni di categoria e dieci progetti che rispettino i requisiti del bando.

La partecipazione al premio è gratuita ma i candidati dovranno elaborare un’idea imprenditoriale a contenuto innovativo riferibile a qualsiasi settore.

Quali sono i premi?

  • 000 euro messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Chieti e Pescara alla migliore startup;
  • 000 euro messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Chieti e Pescara alla migliore idea d’impresa.

E non è tutto perché questo evento è entrato nel panorama delle iniziative dedicate all’innovazione e ha riscosso grande successo. Visionaria conta della collaborazione di Unioncamere, Infocamere e Dintec e diventa l’occasione per dare voce a ciò che c’è di nuovo nella nostra regione.

Cosa aspetti? Sii visionari@ e mettiti in gioco!

Assicurati di creare un luogo di lavoro ibrido e inclusivo per tutti

La pandemia dovuta al Covid-19 ha permesso ad alcune aziende di adattarsi a nuove forme di lavoro, come lo smart-working. Se da un lato la quarantena ha costretto le persone a vivere, o forse sarebbe più corretto dire sopravvivere, in casa, allo stesso tempo ha creato una nuova visione di lavoro, di business, di imprenditorialità.

Questo cosa vuol dire?

Ci stiamo avviando ad un futuro di lavoro più flessibile con un approccio ibrido, come spiega un interessante articolo di Google, colosso informatico. Man mano che il lavoro ibrido si diffonde, le aziende devono essere consapevoli delle sfide da affrontare per rendere il luogo di lavoro il più inclusivo possibile. Le aziende hanno, dunque, la responsabilità di assicurarsi che ogni dipendente continui a sentirsi incluso e abbia le stesse opportunità di chi lavora in ufficio in modo più frequente.

A questo punto, ti starai chiedendo: “La mia azienda è inclusiva?”, “La mia azienda funziona?”.

Non preoccuparti, ti darò qualche strategia da seguire per rendere il tuo luogo di lavoro sano, accessibile e inclusivo per tutti i tuoi dipendenti. Se, invece, fossi tu il dipendente, potresti proporre qualche idea ai tuoi superiori. Sii proattivo, sii visionario, non lasciarti spaventare dalle gerarchie!

  1. Crea condizioni di lavoro eque per collaborare: tutti i dipendenti devono avere l’accesso, le informazioni e gli strumenti necessari per collaborare, anche con quelli da remoto;
  2. Sviluppa un’infrastruttura che possa incoraggiare i tuoi dipendenti a sostenersi tra loro: ricorda che la collaborazione è tutto in un’azienda;
  3. Crea ambienti lavorativi flessibili per tutte le esigenze.

È chiaro che le cose non avvengono in poco tempo poiché occorrono pazienza, determinazione, voglia di cambiamento.

Non sai come rendere la tua azienda un’oasi di serenità per i tuoi dipendenti?

Sei un dipendente che lavora nel caos?

Non sopporti più la poca comunicazione con i tuoi colleghi e con i tuoi superiori?

Non lasciarti sopraffare da questi pensieri e chiedimi aiuto.

Chiedere aiuto non è mai sbagliato!

Se desideri comprendere cosa e come puoi fare per realizzare i tuoi progetti di vita professionale info@tizianaiozzi.it perché affidarsi ad una coach che da quasi 30 anni si occupa di imprenditorialità femminile, che si rivolge prevalentemente ma non esclusivamente al magico mondo delle donne, all’Universo femminile può darti innumerevoli vantaggi:

  • velocizzare
  • comprendere cosa è più strategico per TE
  • capire come fare per mettere in campo le strategie utili

Quando nel 2018 ho scritto il mio primo libro Benessere Donna 300% come life coach e facilitatrice del Benessere e ho ideato il “METODO 3E: TRIPLICA IL TUO POTERE PERSONALE CON EFFICACIA, EFFICIENZA, ENERGIA” pensavo proprio a come fare per aiutare i coachee e semplificar loro la vita. Ho ideato un metodo semplice e pratico per aiutare prevalentemente le donne che desiderano “trovare la rotta”. E non è tutto!

Se non lo hai ancora letto:

Benessere Donna 300% | Facebook e qui puoi contattarmi in privato e ti invierò copia del libro.

Ma torniamo al benessere e andiamo verso l’efficacia, l’efficienza e l’energia e chiediamoci: “Quali sono i vantaggi di ricorrere al coaching e alla formazione e come queste due attività così vicine ma così lontane si integrano con il metodo delle 3E, ti consentono di riconoscere e farti riconoscere la tua Leadership, ti conducono verso l’autoefficacia e favoriscono il successo del tuo business?”

E allora qualsiasi sia la risposta alla domanda Felicità verso autoefficacia o autoefficacia verso felicità? Ricorda che sia la formazione che il coaching possono supportarti a:

  • Rendere possibile e realizzabile il tuo obiettivo di vita personale e professionale;
  • Crearti aggiornamento finalizzato ai tuoi obiettivi di business;
  • Sostenerti nell’acquisire tecniche e strategie per sviluppare le tue potenzialità;
  • Metterti nella condizione di acquisire una profonda consapevolezza e nella condizione oggettiva di come affrontare superare qualsiasi sfida;
  • Condurti a riconoscere la tua unicità e il tuo valore;
  • Condurti a migliorare le tue strategie di comunicazione e di azione;
  • Valorizzarti e renderti protagonista del tuo successo.

I vantaggi del coaching e della formazione, quindi, sono innumerevoli e fin qui ne abbiamo descritti davvero pochi. Vuoi anche TU creare un business di successo ed essere felice?

Hai bisogno di farti affiancare da una coach per indirizzare i tuoi obiettivi di vita personali e professionali, organizzare la tua azienda e formare il tuo personale?

Se ti risultasse complesso e impegnativo mettere giù un progetto di impresa o di vita professionale e lavorativa, ma lo desideri da tanto allora scriviinfo@tizianaiozzi.it per la tua sessione di coaching gratuita oppure per un appuntamento nel mio studio di Pescara a Corso Manthonè, 62.

Chiama +39 335 6408456

Tiziana Iozzi

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.