|  | 

Parliamo di...

La URL, il tesoro della Banda Bassotti

L’anno 2016 sta per finire, a Paperopoli si sente clima natalizio, gli abitanti sono tutti a caccia di regali 2.0: iPad, iPhone, Apple Watch, l’ultima PlayStation per i figli. Insomma, clima di festa e divertimento.

C’è qualcuno però che non sorride. La Banda Bassotti non è più quella di un tempo: la crisi ha colpito anche loro; le difficoltà economiche dei paperi ricchi, hanno messo in ginocchio i fratelli; Paperon de’ Paperoni ormai è inattaccabile: l’uso dei dispositivi wireless lo protegge anche quando è lontano da casa quindi, ai tre ladri, non rimane altro che vivere di ricordi.

Abitano nei cunicoli più profondi della città, non vanno in superficie da troppo tempo e non si rendono conto di come sia cambiata Paperopoli, delle novità che la tecnologia ha portato alla popolazione la quale ormai non comunica più offline ma esclusivamente online.

Però…

…Però la comunicazione online corre veloce e arriva ovunque, anche nelle profondità di Paperopoli e, a uno dei tre ladruncoli, giunge una voce: “La URL è un grande tesoro. Vieni a scoprire cos’è con IMBRAnet, il web per gli IMBRAnauti!”.

TESORO!!! Parola magica che la Banda Bassotti non sentiva da tempo e che riaccende le speranze del trio: “Deve essere nostro!” esclamano in coro.

Prima cosa da fare: tornare in superficie e cercare di saperne qualcosa di più. Ma trovano una città che non riconoscono: tutti i paperi, grandi e piccoli hanno un cellulare all’orecchio oppure camminano a testa in giù… Cuccioli che invece dei giochi di peluche hanno tra le zampe piccoli computer. Che caos!!!

Eccolo finalmente: URL!!!! Trovato!!!!!

Hmmmmm…troppo semplice…troppo facile trovare questo tesoro…

E infatti c’è l’inganno: l’URL è solo un termine, un insieme di lettere che stanno a significare un qualcosa… “che però fa guadagnare soldi” dice uno di loro.

Come scoprirlo? Rubando un computer, lì è spiegato come fare a trovarlo. Detto fatto: non c’è niente di più facile per la Banda Bassotti del furto!

Tornati nella loro dimora segreta, i tre iniziamo a spulciare dentro il pc e…entrano in un mondo che contiene cose che non avrebbero mai lontanamente immaginato… Andiamo con ordine.

1. Scoprono il tesoro URL cioè Uniform Resource Local, una sequenza di caratteri che identifica in modo univoco l’indirizzo di una risorsa internet come un documento, un’immagine o un video.
Guardando gli esempi sul personal computer digitano sul motore di ricerca Google “www.bancapaperopoli.it” e….

APRITI WEB!!!! tutta la banca si spalanca davanti ai loro occhi: come arrivare, come entrare, quali operazioni fare, consigli utili, le altre sedi e tanto altro.

Ecco qua, la Banda Bassotti ha scoperto i siti internet:
• ha compreso che la URL è un indirizzo che, inserito sulla prima pagina di Google, permette di trovare tutto ciò che si cerca. In pratica il mondo a portata di computer;
• attraverso la creazione dominio, si può migliorare la propria attività al punto da aumentare la credibilità da parte del cliente e rafforzare l’unicità del marchio;
• non basta: accanto alla comunicazione online serve sempre una forma di comunicazione offline cioè il contatto diretto con l’utente interessato al tuo prodotto.

A questo punto per i tre ladruncoli cambiano le carte in tavola: non si tratta più di rubare ma creare un’azienda e promuovere i prodotti attraverso il web.

2. Iscrizione al corso “IMBRAnet, il web per gli IMBRAnauti” per capire come creare la loro azienda sul web

3. Nasce la ditta Tre Bassotti In Sicurezza specializzata nella vendita di impianti di sicurezza che si può trovare online digitando l’indirizzo www.3bassottInsicurezza.com oppure inserendo la parola chiave “sicurezza a Paperopoli”.

4. In poco tempo i tre, attraverso i laboratori e gli esercizi di “IMBRAnet, il web per gli IMBRAnauti”, sono riusciti a indicizzare il loro sito su Google grazie a poche, mirate e brevi parole chiave inserite nella URL le quali permettono a tutti di capire subito di cosa tratta la loro azienda.

Ecco il vero tesoro chiamato URL che ha trasformato l’esistenza della Banda Bassotti da ladri a webnauti i quali possono finalmente tornare a vivere in città, fare un lavoro onesto e dare consigli in termini di sicurezza ai loro concittadini.

E tu, hai un sito?

I tuoi utenti/clienti ti trovano facilmente?

Allora unisciti alla Banda Bassotti, resta connesso e segui gli aggiornamenti su www.tizianaiozzi.it e saprai come farti trovare!

TAG: #webnauta, #IMBRAnet, #URL, #Google #brand

FONTI: www.wikipedia.it; www.oneminutesite.it;

Tiziana Iozzi

ABOUT THE AUTHOR

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.

Related Articles

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website