|  | 

Parliamo di...

Facile, vero?

Leggere parole invertite

Facile vero?
Tutti riusciamo a leggere le parole anche se queste mantengono inalterate soltanto le prime e le ultime lettere. Questo esercizio, oltre ad essere divertente, sarebbe anche molto utile se tutto ciò accadesse nella comunicazione, se l’identità e il comportamento di ciascuno di noi coincidessero…

Passiamo la nostra vita a operare cancellazioni, generalizzazioni e distorsioni nella nostra mente, ad entrare in conflitto prima con noi stessi e poi con gli altri e penso proprio che questo sia il motivo per il quale i corsi e i seminari sul conflitto siano quelli più richiesti.

Il conflitto ci appartiene, è l’altra faccia delle relazioni, dello stare insieme. I problemi nascono quando dietro un motivo apparente c’è una motivazione profonda o un bisogno implicito irrisolto, e in entrambi i casi, le cose si complicano e si complicano a tal punto che i gli attori del conflitto lotteranno inconsciamente per qualcos’altro.
Se è così, trovata la soluzione, spesso tutte e due le parti non sono soddisfatte e sarà molto difficile dimenticare il fatto.
Chiunque può arrabbiarsi: questo è facile; ma arrabbiarsi con la persona giusta e nel grado giusto, ed al momento giusto e per lo scopo giusto: questo non è nelle possibilità di chiunque e non è facile…” così disse Aristotele e accanto al pensiero del grande filosofo aggiungo che se due persone hanno desideri e aspettative e obiettivi diversi e una serie non dichiarata di aspettative, aspirazioni, emozioni e interessi contrastanti, arrivare al conflitto è inevitabile.
Se poi, non solo vogliamo essere noi a controllare le nostre decisioni e scelte ma vogliamo controllare anche le reazioni che queste suscitano nell’altro, allora penso che non rispettiamo valori fondamentali quali la libertà.

Ecco perché quando mi viene chiesto “come si può risolvere il conflitto?” la mia risposta va sempre sui valori.
Se dobbiamo condividere un obiettivo dobbiamo perseguire la strada della condivisione, se abbiamo obiettivi diversi dobbiamo scegliere la strada del rispetto della libertà dell’altro avendo cura della sua identità restando scevri da giudizi e convinzioni limitanti.

Anche oggi torno dal workshop arricchita di nuovi punti di vista, di pensieri e idee e nuovi amici.
Grazie a tutti di cuore!

Tiziana Iozzi

ABOUT THE AUTHOR

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.

Related Articles

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website