Blog

Entra nel mondo deiWebna(u)ti con Tiziana Iozzi trainer

Sei scettico sul web? Mr Tag e i suoi amici ti aiutano ad entrare nel mondo dei Webna(u)ti

Ciao!

Mi presento, sono “una ‘etichetta’ composta da una o più parole, da inserire in un post per evidenziarne i principali argomenti trattati o anche semplicemente le parole chiave del testo.”

Scusami, forse non è molto chiaro ☹

Mi presento meglio: sono un Tag, Mister Tag per la precisione e sono qui per aiutarti ad entrare in modo semplice nel mondo del web.

So che in tanti ti dicono di stare lontano da Internet, che la rete ha trappole pericolose, che si stava meglio prima e chi più ne ha più ne metta.

Pensa che c’è on line persino un omino che si fa chiamare  Imbranet che sostiene di sapere tutto sul web.

C’è il  superquark, il cascamorto , il nostalgico  che cerca di semplificare la vita a chi non ne sa molto oppure ha una grande confusione e spiega passo passo anche l’uso di Mr tag.

Non ti nascondo che, parte, è vero: il mio mondo è ricco di pericoli allo stesso modo in cui è ricco di opportunità!!!

Ti pongo queste domande:

È possibile fare marketing solo offline?

È possibile promuoversi senza avere i social network?

È possibile far crescere il proprio brand senza followers?

Se le tue risposte sono affermative, forse è tempo di guardare oltre…

Per questo ti pongo un’altra domanda: Lo sai che puoi trasformati in webna(u)to in meno di 12 ore?

La riposta te la do io: Sì che puoi!!!!

“Chi teme il web,

Chi ha mille dubbi,

Chi è scettico,

Chi usa il suo profilo come una pagina Facebook,

Chi pensa che la chiocciola sia il guscio di una lumaca e l‘hashtag un essere alieno di sembianze sconosciute,

Chi non sa in quali social “socializzare”,

Chi pensa che la privacy sia il peggior nemico della sua identità online,

Chi “selfie” ogni cosa che fa senza rendersi conto del pericolo che corre,

Chi pensa che basta esserci per fare marketing e business,

Chi sogna di trasformare la sua presenza online in conversione.”

Non ci credi?

Ti faccio conoscere qualcuno che come te non si fidava del web e preferiva restare nel suo mondo piuttosto che mettersi in rete.

Poi…poi hanno incontrato qualcuno che ha fatto cambiare loro idea e la vita si è trasformata, cambiata, migliorata, semplificata!

Alcuni si sono rivolti anche a me per migliorare la loro visibilità e…modestamente il mio contributo è stato decisivo

Ma torniamo a te amico/a che sei scettico e preoccupato; leggi le storie di chi è diventato un vero Webna(u)to:

Biancaneve

“Dimentica la classica versione di Biancaneve e i 7 nani: oggi Imbranet vuole raccontarti una fiaba in versione 2.0! Cosa accadrebbe se Biancaneve, i 7 nani e Grimilde facessero parte del meraviglioso mondo di Internet? La storia suonerebbe più o meno così… Biancaneve è una bambina bella e gentile e vive con Grimilde, la matrigna ossessionata dal successo del suo regno. Grimilde ha sempre utilizzato le solite vecchie strategie offline per pubblicizzare la sua immagine col suo popolo ed era felice quando chiedeva al suo Specchio Magico chi fosse la più bella del reame e sentiva rispondersi: «Sempre tu, mia regina.» Un bel giorno, lo Specchio Magico informa la regina che Biancaneve è diventata la più bella del reame e Grimilde diventa furiosa all’idea di aver visto tutti gli abitanti del regno innamorarsi di lei! Quali sono stati gli errori del suo insuccesso?

  • Non aver accolto il cambiamento con astuzia e positività;
  • non aver avuto curiosità di conoscere le strategie della comunicazione online per paura di non essere all’altezza;
  • non aver utilizzato il web e i social network per crearsi un’identità digitale, quel qualcosa che ci rappresenta e che chi non ci conosce utilizza per farsi un’idea di noi.”

Casper il fantasmino

“Questo sì, quello no. Cosa vediamo su Facebook e perché. Ricordi la storia di Casper, il protagonista dell’omonimo cartoon campione di incassi? Sapevi che la sua prima comparsa risale al 1945? Nel cartone degli anni Cinquanta, Casper è un tenero e grassottello fantasma-bambino che non vuole spaventare le persone, ma farsele amiche. Così lascia la sua casa ed esce per trovare nuovi compagni, ma tutti lo guardano terrorizzati e scappano via. Proprio quando Casper arriva all’apice della disperazione incontra due bambini che diventano suoi amici. La storia di questo simpatico fantasmino potrebbe avere molte analogie con te alle prese con il web marketing, lo immagini?”.

Lady Oscar

“I millennials forse non hanno mai visto la serie, ma ne avranno sentito parlare o avranno ascoltato e canticchiato la sua famosissima sigla almeno una volta nella vita. Di chi parliamo? Di Lady Oscar! Dopo 35 anni dalla prima messa in onda, la paladina del Regno di Francia ha ceduto alle lusinghe di Sua Maestà Internet e si è trasformata in una social media manager. Chi l’avrebbe mai detto? Hai capito bene: lavora sul web, con i social network! Ma… c’è un ma! Lo possono fare tutti? Sì, ma dopo aver affrontato un percorso di studio e formazione, dopo aver imparato il linguaggio di ogni social, dopo aver iniziato un percorso che dalle nozioni di web facile ti porterà a diventare un vero webnauta!”.

E.T.

“Uno strano S.o.s. è giunto sul pianeta Verde: qualcuno chiede aiuto per navigare. A raccogliere il messaggio è E.T. che localizza subito la provenienza del messaggio: pianeta Terra, esseri umani che hanno bisogno di aiuto con Internet. Cosa fare? Partire e aiutare gli umani. Giunto sulla Terra, E.T. attiva subito le sue orecchie radar per individuare la zona da cui proviene la richiesta d’aiuto. Tra i casi più gravi di IMBRAnauti, E.T. mette in risalto:

  • Bassa conoscenza del linguaggio 2.0
  • Scarso uso (adeguato) dei social
  • Ridotta capacità di creare engagement con il proprio brand.
  • “La situazione non è semplice… Sarà un lungo lavoro.”

Tarzan

“Tarzan, cucciolo d’uomo cresciuto tra leoni, tigri, pantere, scimmie ed elefanti. I nativi digitali, cuccioli d’uomo cresciuti tra computer, tablet, smartphone, internet e social network. Cos’hanno in comune personaggi così lontani? Il fatto di dover vivere in un mondo complesso: quello di Tarzan è la giungla dell’Africa, quello dei nativi digitali è la giungla del Web. In entrambi ci sono delle leggi da rispettare. Tarzan deve imparare le leggi della natura e quindi deve adattarsi ai cicli di vita delle piante e degli animali per sopravvivere. E i nativi digitali? Loro sono nati in una società multischermo e quindi considerano le tecnologie come un elemento naturale ma, così come ha fatto Tarzan, devono imparare le leggi del Web per sopravvivere alla “sovrabbondanza comunicativa.”

Hai visto quanti amici hanno cambiato idea?

Sei più fiducioso ora?

Ti fidi di me?

Sono Mr Tag, ti posso accompagnare nel mondo dei Webna(u)ti alla scoperta del bello della rete!

Sei vuoi saperne di più c’è una mia carissima e bravissima amica che ci può dare una mano.

Come si chiama?  Tiziana Iozzi, la facilitatrice dei metodi.

Insieme siamo un bel team a tua disposizione!

Non aver paura, ci siamo noi di IMBRAnet, quelli del web facile!

Aspettiamo un tuo contatto per iniziare!

Tiziana Iozzi

Tiziana Iozzi

Connettere con le parole e le emozioni fuori e dentro il web è la mia mission. Da 27 anni nella formazione manageriale e nel coaching aziendale. La comunicazione efficace e le strategie linguistiche on line e off line sono il focus dell'attità del blog. La Comunicazione efficace, il Web Content, il web per gli IMBRAnati e il Branding Management sono gli argomenti che mi sono più a cuore e approfondirò nel sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *